«Il futuro è già qui, è solo distribuito male»

William Gibson

lunedì 24 luglio 2017

La maglietta con 40 icone che ti permette di comunicare in qualsiasi paese del mondo

Vi siete mai trovati in un paese dove le vostre usuali abilità linguistiche non sono di alcun aiuto? Stiamo parlando di quei casi in cui, non solo non conoscete la lingua del posto, ma nessuno parla qualcosa di anche solo a voi lontanamente comprensibile: paesi lontani dove gli abitanti non studiano inglese e francese e per voi emettono incomprensibili suoni gutturali.
Cosa si fa di solito in questi casi?
INFO: https://iconspeak.world/
- continua su http://www.lastampa.it/

Safer Internet Centre: generazioni connesse

Il Progetto Generazioni Connesse (SIC ITALY III) è giunto alla sua terza edizione. Co-finanziato dalla Commissione Europea, nell’ambito del programma The Connecting Europe Facility (CEF), il programma  proseguirà fino al 31 dicembre 2018 per promuovere strategie finalizzate a rendere Internet un luogo più sicuro per gli utenti più giovani, favorendone un uso positivo e consapevole.
Per maggiori informazioni: http://www.generazioniconnesse.it/site/it/home-page/
(fonte: Tuttoscuola.com)

Obbligo vaccini, fascicolo esplicativo Ministero della Salute

Il Ministero della salute ha redatto un fascicolo esplicativo sull’obbligo delle vaccinazioni.
Nel fascicolo vengono riportate le principali informazioni relative alla copertura vaccinale, all’importanza delle vaccinazioni e agli obblighi delle famiglie e delle scuole.
Scarica il fascicolo

Ricordo che nella Regione Lazio la Asl di Frosinone ha stipulato un accordo con l’Ufficio scolastico regionale finalizzato alla semplificazione delle procedure per l’adozione del DL sull’obbligo di vaccinazione per la popolazione da 0 a 16 anni.
INFO: http://www.usrlazio.it/index.php?s=1052&wid=5132

domenica 23 luglio 2017

Evelyn Glennie, l'artista sorda che ascolta con il corpo



"L'udito è, in pratica, una forma specializzata del tatto. Il suono è semplicemente aria che vibra e che l'orecchio converte in segnali elettrici, che sono poi interpretati dal cervello. L'udito non è l'unico senso che può eseguire questo processo, il tatto può agire nella stessa maniera. Se sei sul ciglio della strada e passa un grosso camion, lo stai ascoltando o senti le sue vibrazioni? La risposta è entrambi..."
Glennie cerca, in questa maniera, di far capire come vive la musica e nel video spiega la sostanziale differenza tra tradurre la notazione musicale da uno spartito e interpretarla, attività che necessita di un'abilità ben più profonda.
- continua su https://www.rockit.it/news/evelyn-glennie-percussionista-sorda

La «Città dei sordi», un villaggio virtuale per conoscerne storia e cultura

Benvenuti nella città che azzera le differenze, che prova a creare legami, che vuole far conoscere a tutti, in particolare ai più giovani, la cultura e l’identità sorda.
Un luogo virtuale in cui scoprire la storia dell’Ente Nazionale Sordi e delle più importanti organizzazioni di sordi, in cui poter approfondire i temi legati alla sordità, la storia delle persone sorde ed altro ancora. La tecnologia e l’educazione, dunque, al servizio delle persone sorde e non solo. Perché il progetto “GenerAzione” aveva l’obiettivo di avvicinare 800 persone sorde alla cultura digitale e di farle scoprire tutte le potenzialità del web, anche finalizzate a migliorare la qualità della vita e l’accesso ai servizi.
http://www.cittadeisordi.it/
- continua su http://sociale.corriere.it/

sabato 22 luglio 2017

A settembre nelle sale "Sign Gene", un film diretto e ideato da Emilio Insolera



Arriva a settembre al cinema “Sign Gene”, un film che dà il via alla prima generazione di supereroi sordi, mutanti che possono creare superpoteri attraverso l’uso della Lingua dei Segni.
Sarà il The Space Cinema Odeon di Milano ad ospitare l’8 settembre l’ Anteprima Mondiale del nuovo progetto ideato, prodotto e diretto da Emilio Insolera, un esperimento unico nel suo genere, girato tra Giappone, Stati Uniti e Italia. Durante l’evento inaugurale saranno accolti e attesi circa 900 invitati. Il film sarò poi proiettato al pubblico dalla UCI Cinemas il 14 Settembre in varie città italiane
- continua su http://www.advertiser.it/2017072165403/media/film-sign-gene
(fonte: Press-In anno IX / n. 1949)

venerdì 21 luglio 2017

Tecnologie digitali per innovare la didattica e l'apprendimento: la sfida per un nuovo modello di sviluppo.

Questo numero speciale di Mondo Digitale raccoglie tutti gli Abstract dei paper accettati (sia Full che Short) alla Conferenza DIDAMATICA 2017, svoltasi a Roma, presso il CNR, nei giorni 15 e 16 maggio.
La conferenza, promossa annualmente da AICA, si propone di fornire un quadro ampio e approfondito delle ricerche, degli sviluppi innovativi e delle esperienze in atto nel settore dell’Informatica applicata alla didattica, alla formazione a all’apprendimento, in diversi domini e molteplici contesti. Dedicata a tutta la filiera della formazione, DIDAMATICA realizza uno spazio di comunicazione tra il mondo della scuola, della formazione, della ricerca e dell’impresa, nei contesti pubblici e privati, proponendo e incentivando un uso consapevole delle Tecnologie Digitali.
INFO: http://mondodigitale.aicanet.net/ultimo/index.xml

PNSD, assenti il monitoraggio di qualità e coerenza dell’offerta formativa

A fronte di un Piano di disegno generale ampio e strutturato, il coordinamento del PNSD sembra occuparsi più della rendicontazione formale e finanziaria che del monitoraggio della qualità e della coerenza dell’offerta formativa. Con alcune azioni lasciate su binario morto
- continua su https://www.agendadigitale.eu/

Il riconoscimento vocale completamente open source

Common Voice è il sistema di riconoscimento vocale di Mozilla
L'uso di tastiera e mouse è preistoria, quello dello schermo touch è già quasi medioevo: per i grandi dell'IT, il futuro sta nei comandi vocali.
Non è un caso che negli ultimi tempi tutte le grandi aziende stiano spingendo l'acceleratore sui sistemi di riconoscimento vocale, che vengono poi sfruttati nei cosiddetti "assistenti" quali Siri (Apple), Cortana (Microsoft), Alexa (Amazon) e Google Assistant (Google).
In questo panorama finora era assente un attore, non necessariamente legato a un'azienda specifica: l'open source.
A rimediare a questa mancanza pensa ora Mozilla, che ha lanciato il progetto Common Voice.
- continua su http://www.zeusnews.it/n.php?c=25609

Roma. Il Piano Scuola Digitale incontra il Paese

Il prossimo 26 Luglio, a Roma, presso la Sala Centrale dell’Acquario Romano, si terrà l’evento dal titolo “Il Piano Scuola Digitale incontra il Paese”.
L’iniziativa, che si  svolgerà  alla presenza della Ministra, Valeria  Fedeli, sarà l’occasione  per  fare  il punto sui primi diciotto mesi del Piano  Nazionale Scuola  Digitale (PNSD) e per rilanciare  le politiche  per l’innovazione  del  sistema  educativo.
- continua su http://www.miur.gov.it/

LibreItalia per la scuola: sottoscritto accordo con IPRASE Trento

Sottoscritto oggi il protocollo d’intesa tra Associazione LibreItalia e IPRASE Trento, ente di ricerca che ha il compito di promuovere e realizzare la ricerca, la sperimentazione, la documentazione, lo studio e l’approfondimento delle tematiche educative e formative a sostegno dell’attività del sistema educativo e scolastico della Provincia Autonoma di Trento.
La collaborazione è finalizzata a supportare IPRASE nella diffusione del software libero e dei formati aperti, anche attraverso la realizzazione di iniziative di informazione e formazione gratuite sull’openness che LibreItalia s’impegna a organizzare nei prossimi mesi.
- continua su http://www.libreitalia.it/

RAI - Caro Marziano - L'amore di una mamma (07 07 2017)

Rai2 - Diversamente amore



Viaggio nelle storie di amore fra coppie miste di disabili e normodotati, con Bebe Vio
Cinque storie di amore e disabilità al centro del programma “Diversamente amore”, in onda giovedì 20 luglio in prima serata su Rai2. Cinque coppie speciali raccontate dalla campionessa paralimpica Bebe Vio.
E se mi innamorassi di un disabile? Non è una domanda ovvia o banale, è una domanda che semplicemente non ci poniamo. Eppure le coppie “miste”, normodotato/disabile, esistono e non sono poche. Ci sono quelle “risolte”, dove la convivenza non è più influenzata dalla disabilità di uno dei due partner, ma affronta i temi tipici di tutte le coppie; quelle “in progress”, in cui la fase di adattamento reciproco non è ancora terminata; o quelle di “absolutebeginners”, dove entrambi i partner, o comunque uno dei due, è alle prese con un’esperienza del tutto nuova, caratterizzata tanto dallo slancio dell’innamoramento quanto da difficoltà, psicologiche e pratiche, rispetto alle quali ci si scopre impreparati.
- continua su http://www.ufficiostampa.rai.it/

Scuola, Comune Milano: la regione Lombardia ci aiuti sugli alunni disabili

"I Comuni hanno bisogno di essere messi nelle condizioni di gestire i servizi che garantiscono il diritto allo studio degli alunni delle scuole superiori con disabilita' e servira' la fattiva collaborazione di Regione Lombardia. Ci vogliono competenze, risorse economiche e personale dedicato. L'abbiamo gia' detto e ci troviamo costretti a ripeterlo: nessuno studente con disabilita' deve rimanere senza assistenza, nessun alunno deve subire limitazioni del proprio diritto allo studio a causa di cambiamenti normativi non accompagnati dalle necessarie procedure applicative".
Con queste dichiarazioni del vicesindaco e assessore all'Educazione e Istruzione al Comune di Milano, Anna Scavuzzo, prosegue la polemica tra Palazzo Marino e la Regione Lombardia, dopo che l'istituzione regionale ha reso pubblico l'avviso per l'assegnazione ai Comuni dei contributi per l'assistenza educativa e il trasporto degli studenti disabili degli istituti superiori meneghini, un servizio che fino allo scorso mese era di competenza della Citta' metropolitana.
Con la delibera del 30 giugno 2017, la Regione ha infatti affidato ai Comuni la responsabilita' e la gestione dei servizi sopracitati. "Ancora da chiarire l'entita' dei servizi da attivare, con quali modalita', attraverso quali soggetti erogatori e secondo quale sistema di accreditamento", fanno sapere dal Comune.
Scavuzzo dunque ribadisce come Milano stia gia' facendo "tutto il possibile per garantire questo diritto alle centinaia di ragazzi e ragazze coinvolte", ma che appunto serve un aiuto da parte di Palazzo Lombardia. Questo soprattutto per quanto riguarda lo stanziamento di risorse. L'assessore all'Educazione ha sottolineato come "oggi sia generico e sono ancora da valutare e certificare, caso per caso, le specifiche dei servizi". Inoltre, "ogni singolo alunno deve essere supportato da servizi di assistenza adeguati alle proprie necessita'", ha aggiunto, dunque "non ci sono automatismi e non si possono gestire i percorsi d'applicazione senza le necessarie dotazioni d'organico". Fino ad oggi il Comune di Milano si e' occupato dell'assistenza agli alunni diversamente abili degli asili nido e delle scuole dell'infanzia comunali, con uno stanziamento a bilancio nel 2017 di 8,9 milioni destinato a 511 bambini, e delle scuole dell'infanzia, primaria e medie statali e paritarie, con risorse per circa 7,6 milioni di euro per l'anno scolastico 2016/17, rivolte a 2.848 studenti. L'assistenza educativa e il trasporto degli alunni delle scuole secondarie di secondo grado erano invece delegati alla Citta' Metropolitana, in gravi difficolta' finanziarie, dunque Palazzo Marino e' intervenuto a supplenza anticipando con risorse proprie oltre 847.000 euro per il 2016/17, in modo da garantire la continuita' del servizio a 498 studenti. (DIRE)
(fonte: Press-In anno IX / n. 1932 - Redattore Sociale del 20-07-2017)

Diritto allo Studio. L’UICI chiede garanzie alla Regione Lazio

In data 20/07/2017 si è riunito il Consiglio Regionale del Lazio dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti con argomento centrale all’ordine del giorno: il ripristino del servizio di assistenza didattica domiciliare. “Un servizio fondamentale per l’integrazione scolastica”, afferma il Presidente Regionale Claudio Cola, “che la Regione Lazio non garantisce più dal lontano a.s. 2013/2014”.
Questo servizio permetteva agli alunni con minorazione visiva di apprendere il braille, gli ausili quali la sintesi vocale per l’utilizzo del pc, e tutta una serie di strumenti compensativi per andare “al passo” degli altri alunni durante la lezione. “E’ fondamentale”, afferma Carlo Carletti, Presidente della Sezione UICI di Latina, “che questi strumenti siano appresi a casa e non durante l’orario scolastico, in quanto proprio durante la didattica l’alunno deve poter ascoltare l’insegnante e servirsi degli ausili e degli strumenti per apprendere come tutti gli altri. E’ altresì evidente come questo servizio, se erogato precocemente nel ciclo degli studi, renderà autonomo lo studente negli anni successivi”.
Durante questi anni, il Consiglio Regionale del Lazio dell’UICI è intervenuto ripetutamente per garantire il ripristino del servizio ma non ha trovato porte aperte nella politica regionale. E’ stata organizzata anche una assemblea delle famiglie degli alunni con disabilità visiva in data 17/09/2016, che ha permesso di redigere un Ordine del Giorno per sensibilizzare il mondo politico sui temi dell’inclusione scolastica dei disabili visivi. Quest’anno, afferma il Presidente Cola, il Consiglio Regionale del Lazio UICI ed il Comitato Istruzione avevano auspicato, mettendolo per iscritto, che le linee di indirizzo per l’assistenza sensoriale 2017/2018 prevedessero una serie di accorgimenti, primo fra tutti la possibilità di rendere flessibile, tra scuola e domicilio, lo svolgimento di parte dell’orario dell’assistente alla comunicazione tiflodidattica, il tutto senza alcun aumento della spesa pubblica.
Queste tematiche hanno molto animato anche l’incontro dell’Unità Territoriale di Coordinamento del Lazio per l’istruzione avvenuta in data 28/06/2017 che, congiuntamente all’UICI, si allinea alle richieste sopra illustrate. Il Consigliere Nazionale UICI, Prof.ssa Annita Ventura, e il Presidente della Sezione UICI di Roma, Giuliano Frittelli, della Sezione UICI di Civitavecchia, Mario Sartorelli, e della Sezione UICI di Viterbo, Elena Dominici, ribadiscono l’importanza delle richieste pervenute da parte delle famiglie, e l’UICI è pronta a sostenere con forza tutte le azioni ritenute necessarie, che i genitori vorranno intraprendere.
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti del Lazio ritiene che il diritto allo studio dei nostri giovani sia irrinunciabile e non negoziabile e chiede pertanto con forza all’Assessorato Regionale all’Istruzione il ripristino del servizio di assistenza didattica domiciliare a partire dal prossimo a.s. 2017/2018 e che i servizi per i ciechi siano gestiti da un Ente Pubblico Regionale come l’IPAB Centro Regionale Sant’Alessio Margherita di Savoia per i Ciechi, che è stato istituito dalla Regione Lazio con L.R. 8/87 e modificato nella sua gestione dalla L.R. 40/2003, la quale prevede la Presidenza monocratica di nomina della stessa regione.
Il Centro Regionale ha una esperienza pluriennale nel settore dei servizi ai minorati della vista ed è polo di riferimento per tutto il Lazio, con sedi decentrate sul territorio, personale formato da anni che afferisce all’ARU (albo risorse umane) dell’IPAB stesso.
I presidenti delle sezioni territoriali del Lazio dell’UICI unanimemente fanno rilevare che la maggior parte delle modifiche da tempo richieste non comportano spese aggiuntive per l’amministrazione regionale, ma ne valorizzano l’efficacia e l’efficienza.
L’UICI del Lazio, a seguito dell’annullamento dell’appuntamento interlocutorio con la dirigente del settore Diritto allo Studio dell’assessorato all’Istruzione, previsto per oggi 21/07/17 alle ore 10.30, è disposta al confronto e ad intraprendere tutte le azioni necessarie per garantire il diritto allo studio degli alunni ciechi ed ipovedenti del Lazio.
Claudio Cola
Presidente Regionale UICI del Lazio

giovedì 20 luglio 2017

Come creare un sito con Google Sites (nuova versione)

Cicero: l’app gratuita che trasforma Wikipedia in una audioguida per le vostre vacanze

Nei musei e siti archeologici, le audioguide sono spesso gli accessori più ambiti dai visitatori: permettono di informarsi sulla storia e le curiosità delle bellezze che circondano, senza dover distogliere gli occhi per leggere le informazioni dalle pagine di un libro o di una pagina internet.
Se però proprio internet è la vostra principale fonte di informazione quando vi spostate per una vacanza, adesso potete trasformare Wikipedia in una audioguida: per farlo vi basterà scaricare sul vostro smartphone l’app gratuita Cicero.
- continua su http://www.androidworld.it/

Un fantasma si aggira per l'Italia: la legge sull'autismo

Chi si ricorda quando si parlava della “Legge sull’autismo”? Bei tempi pieni di speranze ed entusiasmi.
Ora in verità di leggi e autistici si parla molto meno, forse sarà il caldo o forse sarà perchè gli antivax  hanno inflazionato il termine autismo nelle loro adunate oceaniche, quindi  le istituzioni devono riflettere se ancora convenga continuare ad evocarci pubblicamente o meglio aspettare che la natura faccia il suo corso…Come da sempre. Oggi sta circolando questo tagliente pamphlet di Vitalba Azzollini dal taglio molto politico, ma coerente in quello che argomenta. Molti lo stanno condividendo, noi lo riproponiamo integralmente perché non sarebbe male che accendesse dibattito e salutare dialettica. Ci piacerebbe che chi mai avesse elementi di sano contraddittorio ne approfittasse per corroborare lo sconforto di noi che nello spettro ci siamo e in realtà dello spettro che si aggira di cui parla Vitalba abbiamo avuto qualche inequivocabile segnale…
- continua su http://www.pernoiautistici.com/

a Spasso con le Dita

Il canale Youtube di Tiflopedia

L'Enciclopedia delle scienze Tiflologiche
https://www.youtube.com/channel/UCilC5Mvil08qS9iqGZW_a2A

LibroAID. Diario di Matematica – Le coniche del piano cartesiano

Il libro dedicato ai ragazzi con DSA delle scuole superiori e disponibile su LibroAID.
Per scaricare “Diario di Matematica – Le coniche del piano cartesiano” consigliamo a tutti i soci di cercare il titolo su LibroAID tramite l’ISBN 9788887730388.
Sono inoltre disponibili, all’interno dell’Area Riservata del sito nazionale di AID, le mappe concettuali native per Supermappe, realizzate da Anastasis.
INFO: https://www.libroaid.it/

DSA. I Diari di Matematica e Fisica firmati Accademia della Scienza

Grazie al finanziamento della Fondazione De Mari sono disponibili il Diario di Matematica e il Diario di Fisica contenenti mappe mentali e concettuali, spiegazioni teoriche concise, schemi ed esempi pratici per permettere ai ragazzi una più semplice ed efficace comprensione della matematica.
Le mappe concettuali sono native per il sw Supermappe (Anastasis).
Per scarica il visualizzatore per le mappe http://www.supermappe.it/versioni-dimostrative/
INFO: http://www.accademiadellascienza.it/diario/

Frosinone. Il Valore del Gioiello

Si chiama così l’interessante progetto promosso dalla Fondazione Boccadamo di Frosinone, sostenuta dall’Agenzia per il Lavoro ETJCA, consistente in una scuola orafa di formazione, rivolta a persone con disabilità motoria, per insegnar loro un’antica arte millenaria, preparandole al successivo inserimento nel mondo del lavoro.
Inaugurata qualche giorno fa, la scuola ha attivato il primo corso rivolto a persone del proprio territorio, ma con l’ambizione di estendere prossimamente la proposta anche a livello nazionale e internazionale
INFO: http://www.superando.it/2017/07/19/il-valore-del-gioiello/

mercoledì 19 luglio 2017

Un fumetto in Braille in mostra alla Biennale di Venezia

C’è anche un fumetto tattile alla Biennale d’Arte di Venezia. Si tratta di disegni a rilievo che utilizzano il sistema Braille realizzate dall’artista spagnolo Francesc Capdevila.
La sceneggiatura di questo comic ha visto la collaborazione di partecipanti non vedenti, sotto la direzione della co-curatrice Mery Cuesta. Questo lavoro sarà visibile dal 13 maggio al 26 novembre nell’ambito del Catalonia in Venice 2017_La Venezia che non si vede: un progetto che costituisce una interpretazione sensoriale della città lagunare in collaborazione con persone cieche o ipovedenti, che utilizzano i sensi in modo diverso e particolare, condividendo le esperienze e le difficoltà della loro vita quotidiana.
(fonte: http://www.west-info.eu/)

Scuola, a settembre insegnanti di sostegno tutti in classe? "Sarà difficile"

Salvatore Nocera commenta le rassicurazioni che ieri la ministra Fedeli ha rivolto alla Ledha: “Se non saranno stabilizzati gli insegnanti specializzati precari, la situazione sarà critica come gli altri anni. C'è poi il problema dell'assistenza e del trasporto, in carico a comuni e regioni: anche su questo attendiamo rassicurazioni”
- continua su http://www.redattoresociale.it/

USR Emilia Romagna. Prevenzione e gestione delle “crisi comportamentali” a scuola

Con la nota prot. 12563 del 5 luglio 2017, e relativi allegati, l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna propone alle Istituzioni Scolastiche un percorso di prevenzione e gestione delle crisi comportamentali a scuola, problema che si rileva con sempre maggiore frequenza e che suscita molta preoccupazione.
Il materiale proposto fornisce suggerimenti, indicazioni, pratiche didattiche che possono aiutare ad affrontare, contenere, depotenziare le crisi comportamentali.
Gli insegnanti sono quindi invitati a prendere visione di quanto proposto e i Dirigenti Scolastici a porre il tema all’attenzione degli Organi Collegiali delle scuole. Le scuole-polo per la formazione dei docenti sono a loro volta sollecitate ad inserire il tema nella programmazione dei prossimi anni.
- continua su http://istruzioneer.it/

“Verso una scuola Amica”, progetto Unicef MIUR 2017/18

Si pubblicano nota MIUR 11 luglio 2017, prot. n. 3511 e relativo Protocollo attuativo, recante in oggetto: “Progetto Una Scuola Amica delle bambine dei bambini e degli adolescenti MIUR-UNICEF – Anno Scolastico 2017-2018”.
Scadenza: 30 settembre 2017.
- continua su http://istruzioneer.it/

«Noi, i pirati della Scuola Open Source»

Una comunità di artigiani digitali, maker, artisti, designer, programmatori, progettisti, sognatori e innovatori che lavora per sperimentare nuovi modelli; pratiche di ricerca; didattica; mentoring e co-living.
Un luogo dove cultura e tecnologia non possano essere separate: «è la storia dell’umanità a dimostrarlo, del resto. Non è possibile immaginare un'innovazione tecnologica che non nasca da un’esigenza, una passione o una curiosità umana. E quando l’innovazione è solo tecnologica, e non sociale, spesso diventa “speculazione sull’ignoranza degli altri”»
INFO: http://www.lascuolaopensource.xyz/
- continua su http://www.vita.it/

NVApple, la tecnologia raccontata da e per i non vedenti con un'app

NVApple è un’app dedicata ai non vedenti, agli ipovedenti e alle persone con disabilità visive, di informazione sul mondo della tecnologia e in particolare sul mondo Apple, realizzata con le funzioni di accessibilità presenti su Mac OS e Xcode da uno sviluppatore non vedente, Vincenzo Rubano, dello staff di NVApple.
Attraverso l’app si accede facilmente a notizie, recensioni, tutorial (accessibili grazie alla lettura attraverso VoiceOver) presenti sul sito di NVApple che ha come destinatari proprio coloro che vivono ogni giorno con difficoltà l’accessibilità a prodotti hi-tech.
La redazione di NVApple spiega che “Per noi si è trattato di un risultato molto importante, perché ha dimostrato che una persona completamente non vedente può sviluppare app in autonomia, chiaramente poi facendosi aiutare per quel che concerne l’aspetto grafico, ma questo è ovviamente scontato”. A sviluppare l’app è stato Vincenzo Rubano, il membro più giovane del team di NVApple, programmatore non vedente che ha utilizzato le funzioni di accessibilità presenti su Mac Os e Xcode.
Cosa si trova nell’app di NVApple
La versione 1.0 di NVApple è costituita da tre schede, alle quali si può accedere facendo tap sulla parte inferiore dello schermo. La prima è “recenti”: offre la possibilità di accedere agli articoli presenti sul sito NVApple dal più recente al più vecchio. Grazie a VoiceOver il testo si leggerà completamente, anche senza bisogno di aprire il contenuto. Facendo un doppio tap su un articolo, si potrà condividerlo sui social oppure inserire commenti.
La seconda scheda è “NVRadio”: un canale radio che trasmette 24 ore su 24. Oltre all’ascolto saranno visualizzati sullo schermo anche i metadati, come il titolo del brano in esecuzione e il nome dell’artista, con la possibilità di leggerli attraverso VoiceOver (se l’app è in primo piano).
Nell’ultima scheda “Su di noi” si trovano informazioni sullo staff di NVApple.
Tra le funzioni utili per i non vedenti e per chi ha difficoltà visive ci sono una lista di app accessibili recensite dallo staff o dagli utenti, dei workaround per problemi di accessibilità noti, la possibilità di segnalare problemi di accessibilità, dei feedback tecnici sui problemi di accessibilità e sulle soluzioni da adottare.
NVApple, l’informazione tecnologica per i disabili
Dal 2013, NVApple è un sito Web di informazione tecnologica dedicato ad Apple, di riferimento per chi ha una disabilità visiva. Non si tratta dell’”ennesima community” sui prodotti marchiati mela morsicata, ma di un sito che arricchisce l’informazione sui prodotti Apple con delle competenze e un punto di vista particolare e necessario, quasi sempre trascurato dai siti di informazione.
Un team di sei persone al lavoro su NVApple
A lavorare a questo progetto, che contribuisce a dare un impulso all’informatica legata alla disabilità visiva, è un gruppo di sei persone: Alessio Lenzi (referente per l’informatica nella sezione UICi di Torino), Cristina Luciani (curatrice dell’aspetto grafico del portale e referente per l’ipovisione presso la sezione UICI di Padova), Elena Brescacin (si occupa di web developing e recensioni di app), Simone Dal Maso (webmaster, referente per l’informativa presso la sezione UICI di Padova), Vainer Broccoli (dal 2001 specializzato in informatica per la disabilità visiva) e Vincenzo Rubano (sviluppatore, unico italiano nel team di sviluppo internazionale del CMS Drupal).
NVApple
Cosa offre il sito NVApple
Con articoli, guide e podcast, il sito NVApple offre materiali utili per non vedenti per conoscere i prodotti Apple. Accanto agli articoli dedicati agli aspetti più basilari (guide per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze, effettuare la prima accensione e la configurazione) ci sono degli approfondimenti su argomenti più di “nicchia”, per chi è già un po’ esperto o è interessato a diventarlo, come ad esempio articoli sulla programmazione, sulle impostazioni avanzate, sugli interventi di manutenzione ai dispositivi. Attraverso l’app è possibile accedere a tutti i contenuti del sito in modo semplice, con pochi tap.
L’app NVApple è gratuita per iPhone e iPad, richiede iOS 9.3 o versioni successive ed è disponibile in italiano e in inglese.
di Sara Sturmhoevel
Fonte: Press-In anno IX / n. 1912 - Macitynet del 17-07-2017

martedì 18 luglio 2017

UICI Roma. E' disponibile il dispositivo HORUS

E’ gradito comunicare, che venerdì  21 luglio dalle 15 alle 17, presso i locali della sezione di Roma, sarà possibile provare Horus (https://horus.tech/horus/?l=it_it),  un dispositivo indossabile che permette di riconoscere volti, leggere testi,  riconoscere oggetti. Essendo limitato il tempo chi volesse provarlo deve prenotarsi in segreteria.
La Segreteria
Anna Giovannenze
Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus
Sezione Provinciale di Roma
Via Mentana, 2 B
Phone:  +39 06 44 69 32106 49 40 544
www.uicroma.it  - uicirm@pec.it – uicroma@uiciechi.it
Visita la nostra pagina Facebook: https://it-it.facebook.com/UnioneItalianaCiechieIpovedentiRoma/
Vuoi essere accompagnato? Chiamaci al numero 06 49 05 9506 44 41 678
Ausili per la disabilità visiva: Ufficio Tiflotecnico 06 92 93 69 05 – L.go G. De Sanctis, 4
www.ausilivisivi.it  - tiflotecnicoausili@gmail.com

Quattro donne per "Il mago di Tre-Pi", il libro per bambini dislessici

Un’èquipe tutta al femminile, con talenti napoletani, ha dato vita ad un progetto innovativo creando una nuova casa editrice, la Telos edizioni, dedicata alla letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, il cui primo progetto editoriale è dedicato a tutti i tipi di lettori, in particolare ai ragazzi dislessici (9+).
Il primo prodotto è un libro ad alta leggibilità in formato cartaceo e digitale multilingue dal titolo Il mago Tre-Pi (autrice Lilith Moscon, illustratrice Marta Pantaleo).
Si tratta di un progetto editoriale e imprenditoriale destinato a bambini e ragazzi con difficoltà di lettura, che ha bisogno di strumenti che rendano la lettura maggiormente accessibile.
- continua su http://napoli.repubblica.it/

Olimpiadi della robotica, ci sono anche le ragazze afghane bloccate dal Muslim Ban

Cinque studentesse di Herat stanno prendendo parte a Washington ad una competizione scientifica. Sembrava non potessero partecipare a causa del provvedimento Usa che blocca i visti a 7 Paesi musulmani
- continua su http://www.corriere.it/

47 mila professori di sostegno “in deroga”

47mila insegnanti di sostegno su 150 mila saranno chiamati «in deroga» a settembre dopo gli immancabili ricorsi delle famiglie. Un maccanismo levantino e bizzarro ma in grado di evolversi e proliferare solo in Italia.
A riportare l’allarme lanciato dall’Osservatorio dei diritti della scuola è Il Corriere della Sera. In pratica si tratta di almeno 30 mila insegnanti di sostegno che vengono chiamati, su imposizione dei Tar, perché ai disabili non vengono assegnate tutte le ore di sostegno necessarie allo sviluppo e all’educazione del bambino/ragazzo e così dalle 9 ore concesse inizialmente si deve passare a 18, da una «mezza» cattedra ad una intera, con un esborso stimato, precisa Il Corriere, sulle casse dello Stato di 300 milioni di euro.
- continua su http://www.tecnicadellascuola.it/

Accessibilità dei servizi pubblici a sportello: niente più alibi

Dopo la recente pubblicazione di una ricca e articolata Circolare sulla materia, da parte dell’AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), ove vengono compendiate le varie caratteristiche di accessibilità, fruibilità ed efficacia che i servizi erogati a sportello devono soddisfare, per operare senza discriminazioni, non esistono più alibi per gli Enti Pubblici, che dovranno ora ottemperare alle indicazioni contenute in tale documento
- continua su http://www.superando.it/

Trieste. Il Burlo va a scuola per formare insegnanti con alunni con deficit uditivo

L’obiettivo è creare un’alleanza terapeutica tra famiglia, scuola e ospedale per elaborare strategie riabilitative e un inserimento efficace nel percorso scolastico di alunni che sentono grazie a impianti cocleari o apparecchi acustici.
Quattro ore di formazione negli Istituti per migliorare la conoscenza delle soluzioni audiologiche ed elaborare un percorso di apprendimento efficace
- continua su https://trieste.diariodelweb.it/